Baia di Pertusola

La Storia

Baia di PertusolaIl Sito di Pertusola, da circa 40 anni, si occupa della realizzazione di grandi progetti legati agli Impianti Offshore e ai Cantieri Navali.

Il Cantiere di Pertusola nasce dalla necessità, avvertita dal Comm. Walter ANTONINI, imprenditore spezzino affermatosi negli anni ‘70 nella costruzione di Piattaforme Marine per l’estrazione d’Idrocarburi, di reperire un’area “a mare” per poter espandere la propria attività.

Fino a quel momento infatti, per il montaggio delle varie strutture prefabbricate nelle officine di La Spezia, venivano utilizzati cantieri costieri temporanei, ove veniva effettuato anche l’imbarco dei manufatti su mezzi navali che ne curavano poi il trasferimento sul luogo d’installazione finale.

In quegli anni la “Società Mineraria e Metallurgica di Pertusola” si trovava in difficoltà per la crisi del proprio settore; il Comm. Antonini, dopo rapidi accordi, ne rilevò la fonderia e tutte le strutture accessorie: nel 1977 prese così vita la Società NAVALMARE S.p.A..

Il Cantiere di Pertusola iniziò la propria attività industriale il 1° Gennaio 1980 e fin da subito fu chiara la possibilità di acquisire commesse importanti ed impegnative.

La prima di queste fu il Progetto F.P.S.O. NILDE, consistente nel prototipo di ormeggio di una grande petroliera su di un pozzo petrolifero, con imbarco del petrolio direttamente sulla nave adibita a stoccaggio del prodotto.

La Società si avviò quindi verso una rapida crescita lavorativa, con la crescente importanza delle commesse acquisite, e logistica, con il progetto relativo all’ampliamento del Cantiere presentato all’Autorità Marittima.

Nell’Anno 2000 venne acquisita un’ulteriore porzione di zona demaniale marittima, e prese vita l’ulteriore attività di Cantiere Nautico per imbarcazioni da diporto con annesso rimessaggio.